Susato Band


Ancora un arrangiamento per complesso di strumenti moderni di alcune danze tratte dal Terzo libriccino di musica… pubblicato da Tielman Susato nel 1551; questa volta si tratta di una gradevole trascrizione per banda, opera di Patrick Dunnigan. University Of Texas Wind Ensemble, dir. Jerry Junkin.

  1. La Morisque
  2. Bergerette [a 2:09]
  3. Les quartre branles [a 4:36]
  4. Faggott [a 7:20]
  5. Den Hoboecken dans [a 8:14]
  6. Ronde & Salterelle [a 10:14]
  7. Ronde & Aliud [a 11:53]
  8. Basse danse: Mon désir [a 13:43]
  9. Pavane: la Battaille [a 15:54]
Annunci

Gardez-le moy

Cipriano de Rore (c1515/16-1565): Mon petit cueur, chanson (canone) a 8 voci (2 soprani, 4 tenori, 2 bassi); pubblicata da Tielman Susato, a Anversa, nel 1550. Huelgas Ensemble, dir. Paul van Nevel.

Mon petit cueur n’est pas à moy:
il est à vous, ma doulce amye.
Mais d’une chose je vous prie:
c’est vostre amour, gardez-le moy.

Susato classics


Quattro danze tratte dal Terzo libriccino di musica (1551) di Tielman Susato nell’interpretazione dell’ Early Music Consort of London diretto da David Munrow (1942-1976).

1. Den IV. Ronde & Salterelle
2. Pavane La Bataille [a 1:30]
3. Bergerette Sans roch & Reprise [a 4:23]
4. Reprise Le Pingue [a 6:55]

Avviamento a Susato

Urban Agnas (1961): Susato Suite.
Si tratta di una serie di brani tratti dal Terzo libriccino di musica (Het derde musyck boexken…) pubblicato da Tielman Susato a Anversa nel 1551, qui arrangiati da Urban Agnas, primo trombettista e leader del complesso di ottoni Stockholm Chamber Brass.
Tielman Susato (c1510-c1570), probabilmente originario di Soest, antico centro anseatico della Vestfalia, si stabilì intorno al 1530 a Anversa, dove avviò poi una proficua attività di stampatore di musica. Il “libriccino” del 1551 è giustamente famoso perché contiene danze strumentali di vario genere: è una delle prime fonti a stampa interamente dedicate alla musica strumentale e testimonia perciò dell’avvenuta emancipazione di quest’ultima (in precedenza gli strumenti erano impiegati pressoché esclusivamente nell’accompagnamento delle voci). Le danze pubblicate da Susato sono in gran parte trascrizioni e adattamenti di celebri composizioni vocali dell’epoca; tutto lascia pensare che l’abile autore di queste rielaborazioni sia lo stesso stampatore, che era anche un buon musicista.
Spero che lo troviate simpatico, perché ho intenzione di invitarlo ancora 😉