Mal Sims

Anonimo: Pavana M[al] S[ims], dal Fitzwilliam Virginal Book (n. XVI). Claudio Colombo, pianoforte digitale.



Giles Farnaby (c1563-1640): Mal Sims, [pavana] dal Fitzwilliam Virginal Book (n. [CCLXXXI]). Ernst Stolz, clavicembalo (campionato).



Trascrizione per ensemble di ottoni del brano di Farnaby, eseguita dal Philip Jones Brass Ensemble.

Annunci

A zonzo per Londra con Playford & Co. – Saint Paul’s Wharf


Anonimo: Saint Paul’s Wharf, da John Playford, The English Dancing Master (Londra 16511); arrangiamento per liuto di Pascale Boquet. Valéry Sauvage, liuto.




Giles Farnaby (c1563-1640): Pawles Wharfe, dal Fitzwilliam Virginal Book. Claudio Colombo, pianoforte digitale.


stpaulswharf



William Brade (1560-1630): Ein Schottisch Tanz, da Newe ausserlesene liebliche Branden, Intraden, Mascharaden, Balletten, All’manden, Couranten, Volten, Aufzüge und frembde Tänze (Amburgo 1617). Hespèrion XXI, dir. Jordi Savall.

The Oak and the Ash

Alfred Deller interpreta una malinconica canzone tradizionale inglese, la cui composizione risale probabilmente alla fine del ‘500: collocazione temporale che mi sento di azzardare in virtù del fatto che la melodia è costruita sopra il basso armonico del passamezzo “antico”, esattamente come Greensleeves, altro grande hit di quell’epoca, databile intorno al 1580 (ve ne parlerò ampiamente in una prossima occasione).

A North Country maid up to London had strayed
Although with her nature it did not agree,
She wept, and she sighed, and she bitterly cried:
I wish once again in the North I could be.
Oh the oak and the ash and the bonnie ivy tree,
They flourish at home in my own country.

While sadly I roam, I regret my dear home
Where lads and young lasses are making the hay,
The merry bells ring and the birds sweetly sing,
And maidens and meadows are pleasant and gay.
Oh the oak and the ash and the bonnie ivy tree,
They flourish at home in my own country.

No doubt, did I please, I could marry with ease,
Where maidens are fair many lovers will come.
But he whom I wed must be North Country bred,
And carry me back to my North Country home.
Oh the oak and the ash and the bonny ivy tree,
They flourish at home in my own country.

La melodia è nota anche con il titolo Quodlings Delight. Variazioni composte da Giles Farnaby si trovano sotto questa intestazione nel Fitzwilliam Virginal Book, vasta raccolta di musiche per virginale (strumento a tastiera) compilata all’inizio del XVII secolo. Potete ascoltare il brano di Farnaby, eseguito al pianoforte digitale da Claudio Colombo, cliccando sul tasto qui sotto: