Non gli dir di chi

Vincenzo Righini (1756 - 19 agosto 1812): Placido zeffiretto, arietta per voce e strumento a tastiera su testo di Pietro Metastasio (con alcune varianti). Patrice Michaels Bedi, soprano; David Schrader, fortepiano.

Placido zeffiretto,
Se trovi il caro oggetto
Digli che sei sospiro;
Ma non gli dir di chi.

Limpido ruscelletto,
Se trovi il caro oggetto
Digli che pianto sei,
Ma non le dir qual ciglio
Crescer ti fè cosi.


Antonio Vivaldi (1678 - 1741) : «Placido zeffiretto», aria (n. 3) dalla cantata T’intendo, si mio cor per soprano e basso continuo RV 668 sul medesimo testo del Metastasio. Rossana Bertini, soprano; Modo Antiquo, dir. Federico Maria Sardelli.

Placido zeffiretto,
Se trovi il caro oggetto/bene
Dille che sei sospiro;
Ma non le dir di chi.

Limpido ruscelletto,
Se mai t’ incontri in lei,
Dille che pianto sei,
Ma non le dir qual ciglio
Crescer ti fè cosi.



Vincenzo Righini

Una Stravaganza


Antonio Vivaldi (1678 - 28 luglio 1741): Concerto in re minore per violino, archi e basso continuo RV 249, n. 8 della raccolta La Stravaganza op. 4 (1716). I Solisti di Milano, dir. Angelo Ephrikian, e Concerto Italiano, dir. Rinaldo Alessandrini.

  1. Allegro – Adagio – Presto – Adagio
  2. Allegro

RV 249

Trascrizioni: Vivaldi RV 580 & Bach BWV 1065

Antonio Vivaldi (1678 - 1741): Concerto in si minore per quattro violini, violoncello, archi e basso continuo op. 3 (L’estro armonico, 1711) n. 10, RV 580. Il Giardino Armonico, dir. Giovanni Antonini.

  1. Allegro
  2. Largo [3:35]
  3. Larghetto – Adagio – Largo – Allegro [4:32]

RV 580


Johann Sebastian Bach (1685 - 1750): Concerto in la minore per 4 clavicembali e archi BWV 1065 (c1730), trascrizione del Concerto RV 580 di Vivaldi, trasposto un tono sotto. Versione per 4 pianoforti e archi, con interpreti di grande rilievo: Martha Argerich, Evgenij Kisin, James Levine e Michail Pletnëv ai pianoforti; l’orchestra d’archi è costituita da Renaud Capuçon, Sarah Chang, Ilja Gringol’c, Gidon Kremer, Vadim Repin, Dmitrij Sitkoveckij, Christian Tetzlaff e Nikolaj Znaider, violini; Jurij Bašmet e Nobuko Imai, viole; Mischa Maisky e Boris Pergamenščikov, violoncelli; Patrick de Los Santos, contrabbasso. Registrato a Verbier, Canton Vallese, il 22 luglio 2002.

  1. (Allegro) [0:50]
  2. Adagio [4:56]
  3. Allegro [8:35]

Altri Concerti di Vivaldi trascritti da Bach:

Vivaldi ri-composto

Le Quattro stagioni di Vivaldi ri-composte da Max Richter. Daniel Hope, violino solista; Ensemble LPR, dir. Tito Muñoz; con la partecipazione dell’autore.
Nato in Germania ma formatosi in Gran Bretagna, ove risiede, e in Italia, Max Richter si è conquistata una certa popolarità con la sua musica post-minimale (On the Nature of Daylight, November); fra l’altro, ha composto la colonna sonora dello sceneggiato L’amica geniale.

(Un video che dura più di un’ora e mezza? Sì, lo so: è insolito, da queste parti. Ma che cosa sono 90 minuti in una giornata che dovremo trascorrere interamente o quasi fra le mura domestiche? E poi, quelli cui non piace questa musica lo chiuderanno pressoché subito.)


Max Richter