Sinfonia funebre II


Josef Suk (1874-29 maggio 1935): Asrael, sinfonia funebre in do minore op. 27 (1906), in memoria di Antonín Dvořák e di sua figlia Otilka (moglie di Suk). Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks, dir. Rafael Kubelík.

I. Andante sostenuto
II. Andante [a 16:29]
III. Vivace [a 23:44]
IV. Adagio [a 37:16]
V. Adagio e maestoso – Allegro appassionato [a 49:32]


Annunci

Quintetto – Omaggio a Beethoven

Nikolaj Andreevič Rimskij-Korsakov (1844-21 giugno 1908): Quintetto in si bemolle maggiore per flauto, clarinetto, fagotto, corno e pianoforte (1876). Hexagon Ensemble: Wout van den Berg, flauto; Bram Kreeftmeijer, oboe; Arno van Houtert, clarinetto; Christiaan Boers, corno; Marieke Stordiau, fagotto; Frank Peters, pianoforte.

I. Allegro con brio
II. Andante [a 8:50]
III. Rondò: Allegretto [a 18:53]

Nel repertorio di composizioni da camera per strumenti a fiato ho trovato diverse cose preziose, come l’Ottetto op. 103 di Beethoven, la Serenata op. 44 di Dvořák, quella op. 7 di Richard Strauss e molto altro. Il Quintetto di Rimskij-Korsakov non sarà forse un capolavoro, ma a me è particolarmente caro. L’autore affermò di aver composto il I movimento «nello stile classico di Beethoven»; in realtà l’omaggio al Maestro di Bonn non si limita all’imitazione dello stile beethoveniano né alla mera adozione di uno schema strutturale. Ascoltate con attenzione i due temi, adeguatamente contrastanti l’uno con l’altro, e scoprirete che sono direttamente ispirati dalla Nona Sinfonia: l’uno scaturisce da un motivo del primo tema del I movimento, l’altro è una sorta di parafrasi dell’inno Alla Gioia.


Rimskij-Korsakov: Quintetto

100 anni


Antonín Dvořák (1841-1904): Sinfonia n. 9 in mi minore op. 95, Dal nuovo mondo (1893). Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks, dir. Rafael Kubelík (29 giugno 1914-1996). Registrazione del dicembre 1977.

I . Adagio – Allegro molto
II. Largo [a 9:36]
III. Scherzo: Molto vivace – Poco sostenuto [a 22:44]
IV. Allegro con fuoco [a 30:29]