Greensleeves

Qual è la canzone più bella di tutti i tempi? Ciascuno ha la propria risposta. Per me, la canzone più bella di sempre è Greensleeves , che ha ben più di quattrocento anni e durante tutto questo tempo non è mai passata di moda.
Cap’s Blog si è occupato più volte di Greensleeves ; questo è l’elenco dei post in cui si è toccato l’argomento: per accedervi basta cliccare sulla parte evidenziata del titolo.

  • Il liuto inglese: vi si propone l’ascolto di cinque composizioni liutistiche, fra le quali le variazioni su Greensleeves di Francis Cutting.
  • Greensleeves I: Greensleeves to a Ground di anonimo inglese del primo Settecento.
  • Greensleeves II: la Fantasia on Greensleeves di Ralph Vaughan Williams e Ralph Greaves (1934).
  • Greensleeves III: la più antica versione nota della melodia (c1580).
  • Greensleeves IV: il carol natalizio What Child is this? è cantato sulla melodia di Greensleeves.
  • Greensleeves V: la melodia adattata da Johann Christoph Pepusch al testo di John Gay per The Beggars’ Opera (1728).
  • Greensleeves VI: interpretazioni interessanti per motivi diversi.
  • Musica di sua maestà: ove si ha modo di ascoltare una composizione di Enrico VIII d’Inghilterra, che una tradizione assai poco attendibile indica quale autore altresì di Greensleeves.
  • Passamezzo e romanesca: alcune brevi osservazioni a proposito dell’armonia di Greensleeves.
  • Greensleeves VII: cinque «variazioni» sul tema proposte da The Broadside Band di Jeremy Barlow.
  • Greensleeves VIII: ove si possono ascoltare due suites strumentali di Gustav Holst; esse hanno in comune il movimento conclusivo, nel quale ricorre la melodia di Greensleeves.
  • Greensleeves IX: Turandots Frauengemach, quarta delle 6 Elegien per pianoforte di Ferruccio Busoni (1907).
  • Greensleeves X: la melodia di Greensleeves è citata in una Fantasia a 6 parti strumentali di William Byrd (1611 o prima).
  • Lady Greensleeves e Mistress Ford: dove si parla anche di Shakespeare.
  • Greensleeves XI: la versione per arpa e archi di René Leibowitz.
  • Greensleeves XII: la versione per due voci e liuto di Rómulo Vega-González.

My Lady Greensleeves
Dante Gabriel Rossetti: My Lady Greensleeves, olio su tavola (maggio 1863);
Fogg Museum of Art, Harvard University

Annunci