La scoperta – I

Sir Arthur Bliss (1891 - 1975): Christopher Columbus, suite (arrangiamento di Adriano) dalla colonna sonora del film omonimo (1949) diretto da David MacDonald, protagonista Fredric March. Symfonický orchester Slovenského rozhlasu (Orchestra sinfonica della Radio slovacca) diretta dall’arrangiatore.

I. Overture
II. The Commission [4:48]
III. Doña Beatriz [8:16]
IV. Struggles [11:25]
V. The Messenger [12:57]
VI. The Voyage begins [14:04]
VII. Mutiny [16:30]
VIII. Land at last ! [18:51]
IX. Columbus put into chains [20:08]
X. Return to Spain [22:26]


Christopher columbus (Fredric March, 1949)

Annunci

Grand Budapest Hotel

Alexandre Desplat (23 agosto 1961) e altri: Grand Budapest Hotel, suite dalla colonna sonora del film omonimo diretto da Wes Anderson nel 2014.

  1. Öse Schuppel: s’Rothe-Zäuerli
  2. The Alpine Sudetenwaltz
  3. Mr. Moustafa
  4. Overture: M. Gustave H
  5. A Prayer for Madame D
  6. The New Lobby Boyt
  7. Siegfried Behrend: Concerto per liuto e strumenti a corde pizzicate, I. Moderato
  8. Daylight Express to Lutz
  9. Schloss Lutz Overture
  10. The Family Desgoffe und Taxis
  11. Last Will and Testament
  12. Up the Stairs / Down the Hall
  13. Night Train to Nebelsbad
  14. The Lutz Police Militia
  15. Check Point 19 Criminal Internment Camp Overture
  16. The Linden Tree Osipov State Russian Folk Orchestra, Vitaly Gnutov
  17. J.G. Jopling, Private Inquiry Agent
  18. A Dash of Salt (Ludwig’s Theme)
  19. The Cold-Blooded Murder of Deputy Vilmos Kovacs
  20. Escape Concerto
  21. The War (Zero’s Theme)
  22. No Safe-House
  23. The Society of the Crossed Keys
  24. M. Ivan
  25. Lot 117
  26. Third Class Carriage
  27. Canto at Gabelmeister’s Peak
  28. A Troops Barracks (Requiem for the Grand Budapest)
  29. Cleared of All Charges
  30. The Mystical Uniont
  31. Tradizionale: Kamarinskaja
  32. Tradizionale: Moonshine (arrangiamento Desplat)

GBH

Scarpette rosse

Brian Easdale (10 agosto 1909 - 1995): musica per la scena del balletto dal film Scarpette rosse (The Red Shoes, 1948) di Michael Powell e Emeric Pressburger, ispirato dall’omonima fiaba di Hans Christian Andersen; Premio Oscar e Golden Globe 1949 per la miglior colonna sonora. Royal Philharmonic Orchestra diretta da sir Thomas Beecham.


Scarpette rosse

Il vento e il leone

Jerry Goldsmith (1929 – 21 luglio 2004): Suite dalla colonna sonora del film The Wind and the Lion (1975) di John Milius. Münchner Symphoniker diretti dall’autore.
Un buon film, probabilmente il migliore di un regista a volte discusso per via delle idee politiche ultraconservatrici.
La sceneggiatura prende spunto da un fatto storico per raccontare i primi passi degli Stati Uniti quale potenza mondiale, subito dopo la guerra con la Spagna. Il film ha un buon ritmo e diverse scene spettacolari; quella (del tutto inventata rispetto alla realtà storica) con i marines che sbarcano a passo di corsa e sbaragliano in pochi secondi le forze del pascià di Tangeri ha una coreografia perfetta. Di pura fantasia è anche la vicenda quasi-sentimentale fra il capo berbero (Sean Connery) e la giovane vedova americana (Candice Bergen), ma è scritta molto bene. Quella che mi è rimasta più impressa è però la prestazione di Brian Keith nei panni di Teddy Roosevelt, secondo me da Oscar. John Huston ha un piccolo ruolo (il segretario di Stato), ma ovviamente si fa notare. Colonna sonora di Goldsmith candidata all’Academy Award, ma quell’anno la statuetta andò a John Williams per Lo squalo.

I. Main Title
II. The Riff – The Well [1:23]
III. The Camp [2:34]
IV. The Palace [4:11]
V. Raisuli Attacks – Guests of Raisuli (True Feelings) [5:22]
VI. Lord of the Riff [8:36]
VII. A Bid for Freedom (Something of Value) [10:11]
VIII. End Title [13:36]


Il vento e il leone