Andante recitando

Constant Lambert (23 agosto 1905 - 21 agosto 1951): Concerto per pianoforte e 9 strumenti (1931). Alessandro De Curtis, pianoforte; Harmonia Ensemble, dir. Giuseppe Grazioli.

I. Ouverture: Allegro – Cadenza – Andante espressivo – Coda
II. Intermède. Andante recitando – Allegro scherzando – Andante tranquillo – Allegretto non troppo [8:15]
III. Finale: Lugubre – Lento [17:51]


CL

Annunci

Concerto fantastico

Ole Bull (1810 - 17 agosto 1880): Secondo Concerto in mi minore per violino e orchestra, detto Concerto fantastico (1841). Annar Follesø, violino; Kringkastingsorkestret, dir. Ole Kristian Ruud.

I. Moderato – Allegro affettuoso (La Notte)
II. Adagio sostenuto (L’Aurora) [8:17]
III. Rondò: Marcato (Il Giorno) [12:54]


Musica di sua maestà: Giovanni Ernesto di Sassonia-Weimar

Giovanni Ernesto di Sassonia-Weimar (1696 - 1º agosto 1715): Concerto in sol maggiore per violino e orchestra. Thüringer Bach Collegium.

I. Allegro assai
II. Adagio
III. Presto e staccato


Lo stesso concerto nella trascrizione per organo eseguita da Johann Sebastian Bach (BWV 592). Ton Koopman all’organo Schnitger della Martinikerk in Groninga.

I. (Allegro)
II. Grave [3:18]
III. Presto [5:10]


BWV 592

Allegro ansiogeno

Wolfgang Amadeus Mozart (1756 - 1791): Concerto n. 17 in sol maggiore per pianoforte e or­che­stra K 453 (1784). Géza Anda, solista e direttore; Camerata Academica des Mozarteums Salzburg.

I. Allegro
II. Andante
III. Allegretto

Con i suoi chiaroscuri, il movimento iniziale trasmette all’ascoltatore attento un sottile ma per­si­sten­te senso di inquietudine. Non di rado dalla musica di Mozart, anche nei brani apparentemente leggeri e spensierati, traspare una profonda malinconia.
Sono particolarmente affezionato a questa interpretazione di Géza Anda poiché si trova in uno degli lp di cui mi fece dono mio padre poco prima della sua prematura scomparsa.


K 453