Sante ore notturne e quiete

Philippe Verdelot (c1480/85 - c1530 o 1552): O dolce nocte, madrigale a 4 voci (pubblicato nel Terzo Libro de madregali, 1537); testo di Niccolò Machiavelli, inserito nell’intermezzo fra il IV e il V atto della Mandragola. Ensemble Alamire, dir. David Skinner.

O dolce nocte, o sanct’hore nocturn’et quete,
Ch’i desiosi amanti accompagnate;
In voi s’adunan tante Letitie onde voi sete
Sole cagion di far l’alme beate,
Voi i giusti premii date
A l’amorose schiere a voi amiche
Delle lunge fatiche.
Voi fate, o felice hore,
Ogni gelato pect’arder d’amore.


8 pensieri su “Sante ore notturne e quiete

  1. Pensare di inserirlo tra il IV e il V atto della Mandragola è meraviglioso.. E’ proprio la notte sospesa, ingarbugliata e ansiosa degli amanti nell’opera di Machiavelli
    La versione in italiano moderno, molto bella, sul mio libro è questa:
    O dolce notte, o sante
    e quiete ore notturne,
    che accompagnate i caldi amanti;
    in voi si radunano tante
    letizie, onde voi siete
    le sole cause di far beate le anime.
    Voi date giusti premi,
    alle schiere degli innamorati,
    per le lunghe fatiche;
    voi fate, o ore felici,
    ardere d’amore ogni petto gelato

    Piace a 1 persona

Scrivi un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.