Candida rosa nata in dure spine

Luca Marenzio (1553 o 1554 - 1599): L’aura che ’l verde lauro, madrigale a 5 voci (dal Nono Libro de madrigali a cinque voci, 1599, n. 6) su testo di Francesco Petrarca (Canzoniere CCXLVI). La Venexiana, dir. Claudio Cavina.

L’aura che ’l verde lauro et l’aureo crine
soavemente sospirando move,
fa con sue viste leggiadrette et nove
l’anime da’ lor corpi pellegrine.

Candida rosa nata in dure spine,
quando fia chi sua pari al mondo trove,
gloria di nostra etate? O vivo Giove,
manda, prego, il mio in prima che ’l suo fine:

sí ch’io non veggia il gran publico danno,
e ’l mondo remaner senza ’l suo sole,
né li occhi miei, che luce altra non ànno;

né l’alma, che pensar d’altro non vòle,
né l’orecchie, ch’udir altro non sanno,
senza l’oneste sue dolci parole.


Altre composizioni di Luca Marenzio in questo blog:

7 pensieri su “Candida rosa nata in dure spine

  1. Mi luccicano gli occhi quando leggo un sonetto… di Petrarca! Sentirlo cantare è la sola cosa più sublime di leggerlo. M’incanto nelle increspature tra le voci… e lì vorrei esistere, per sempre. Grazie.

    Un saluto, un sorriso.

    Irene

    Piace a 2 people

Scrivi un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.