Le Barrycate mysteryose


François Couperin le Grand (1668 - 1733): Les Baricades mistérieuses, rondeau in si bemolle maggiore (1717). Scott Ross, clavicembalo, e György Cziffra, pianoforte.
Che cosa saranno mai queste “barricate misteriose” di cui ci parla Couperin? A questa domanda sono state date molte risposte, nessuna davvero soddisfacente.

Per la serie Non solo Scarlatti 🙂


Couperin

31 pensieri su “Le Barrycate mysteryose

    • In linea di massima, quando si tratta del povero Scott Ross sono d’accordo. Ma l’interpretazione di Cziffra è comunque una di quelle che rimangono nella storia.
      Al di là della guerra clavicembalo-pianoforte, che cosa pensi di questa composizione?

      • Bellissima, mi ha ricordato, ma non sono sicura che sia quella, un brano su cui mia figlia preparò un esercizio di ginnastica ritmica a corpo libero. Sembrerebbe, ma è stato qualche anno fa…

        • La mia opinione è che sia una delle più belle e significative composizioni tastieristiche del primo Settecento, originale e innovativa nello stile e nella tecnica. Clavicembalo o pianoforte che sia, il suono avvolge l’ascoltatore cullandolo in una dolcissima fantasmagoria, una rêverie, un sogno a occhi aperti. Nell’intera storia della musica non sono molte le composizioni che hanno queste caratteristiche.

Scrivi un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.