Di sei soprani

William Daman (c1540 - 1591): Fantasia di sei soprani per 6 treble viols. Hespèrion XX, dir. Jordi Savall.


Lo stesso brano nell’elaborazione di Philip Pickett, con la partecipazione del soprano Catherine Bott e di un Lexicon.

«Kate sang all the parts, and Johnny Q and I played with the Lexicon until she wasn’t actually there any more!» (Philip Pickett).


Pickett - Alchemist

21 pensieri su “Di sei soprani

  1. Non so scegliere fra le due versioni: entrambe incantevoli, surreali, azzurre. Mi ha tuttavia sorpresa maggiormente l’elaborazione di P. Pickett, perché non la conoscevo. Dirette da J. Savall in casa ho diverse musiche da rispolverare, soprattutto di C. Monteverdi – fra tutte, l’Orfeo. Ah, buongiorno, con un sorriso.

    Piace a 1 persona

    • Buon pomeriggio a te.
      La seconda è una rielaborazione che ha richiesto l’uso di un registratore multitraccia e di un apparecchio elettronico che crea riverberi. L’effetto è particolarmente straniante, tant’è vero che il risultato è stato battezzato Harmony of the Spheres.
      Pickett è molto bravo nel proporre musica antica in vesti nuove, capaci di sedurre ascoltatori di ogni categoria. Peccato che la sua incapacità di controllare i propri istinti gli abbia rovinato la carriera.

      Piace a 1 persona

  2. A parte il fatto che dal titolo mi aspettavo 6 tracce con 6 cantanti soprano da ascoltare, ma questo è stata una mia supposizione, ti dico che le due tracce sembrano tanto differenti da faticare a ricondurle a un’unico “spartito” (concedimi la licenza poetica). Però la seconda, visto che è rielaborazione del primo, si discosta un po’ troppo dall’originale, a mio modo di vedere…

    Piace a 1 persona

    • Non so se hai letto la mia risposta al commento di Raffa, comunque è vero che la rielaborazione ci porta molto lontano dall’originale. Credo di poter dire che, in musica, questa è la norma, non l’eccezione, fin da quando i compositori della cosiddetta Scuola di Notre-Dame (XII secolo) prendevano una melodia qualsiasi, per esempio quella di una canzone a ballo, e ne ricavavano – per citare Monty Python – “qualcosa di completamente diverso”.
      https://clamarcap.com/2016/04/10/la-regina-daprile/
      Vuoi un esempio cronologicamente molto più vicino a noi? Ascolta le variazioni di Frederic Rzewski su un celebre canto di lotta latinoameticano:
      https://clamarcap.com/2018/04/13/variazioni-sul-pueblo-unido/

      Piace a 1 persona

      • Letto ora: sì, concordo che potrebbe sedurre nuovi ascoltatori, ma con me non c’è riuscito (ovviamente a partire dalla conoscenza dell’originale – senza quello, chissà…)
        Per quanto riguarda i brani https://clamarcap.com/2016/04/10/la-regina-daprile/ (ci sarebbe da dire il brano, visto che derivano da un’unica melodia), comunque si riconosce la stessa matrice.
        L’altro (36 variazioni?!) me lo ascolto con più calma 😛

        "Mi piace"

        • In altre parole, per te è evidente che Veris ad imperia è una rielaborazione di A l’entrada del tens clar? D’accordo, ma secondo me è altrettanto se non più evidente che il brano di Pickett è una rielaborazione di quello di Daman.
          (Per la verità non è nemmeno una rielaborazione: è il brano di Daman con l’aggiunta di riverberi.)

          Tornando alla c.d. Scuola di Notre-Dame, le cose si complicano alquanto se passiamo da un conductus (Veris ad imperia) a un organum.
          Sulla base di uno di questi due brani gregoriani – aventi incipit testuale identico ma melodia diversa – desunti da due differenti messe di Natale:


          Perotino, maestro di Notre-Dame, elaborò un organum a quattro voci che suona così:

          Sai dire quale dei due canti gregoriani è stato elaborato da Perotino? 🙂

          "Mi piace"

Scrivi un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.