Sopra un tema originale

Ludwig van Beethoven (c16 dicembre 1770 - 1827): Sei Variazioni in fa maggiore sopra un tema originale per pianoforte op. 34 (1802). Svjatoslav Richter.


17 pensieri su “Sopra un tema originale

        • Ricordo una vignetta umoristica di circa quarant’anni fa: si vedono due uomini anziani in camice bianco che escono da uno stanzone, e oltre l’uscio si intravede un enorme computer dal quale si alza un filo di fumo. “Abbiamo dovuto sopprimerlo”, dice uno dei due a un terzo che li aspetta fuori, “sapeva troppo”. All’epoca si guardava ai computer con un misto di speranza e di paura, si pensava che davvero potessero risolvere ogni problema (ci sarebbe anche un raccontino di fantascienza molto bello che riguarda i nove miliardi di nomi di Dio, ma te ne parlerò un’altra volta). Oggi abbiamo capito che non è così: i computer aiutano, certo, ma non possono risolvere ogni problema. Alla fine, quella composizione sarà stata completata non come avrebbe fatto Beethoven, ma come i programmatori del computer ritengono, più o meno ragionevolmente, che avrebbe fatto Beethoven. Il quale però era un genio, e come tale imprevedibile e inimitabile: nessun computer potrà mai arrivare nemmeno vicino a produrre quello che comunemente viene chiamato “colpo di genio”.

              • Ho capito che era la sua 10 sinfonia incompiuta, e che tramite questo sistema sia stata completata. E che per la prima volta verrà eseguita a breve per non so quale ricorrenza.
                Era un orchestra seria.con un maestro famoso.

                • La ricorrenza sarà probabilmente il 16 dicembre dell’anno prossimo, il 250° anniversario della nascita. Non siamo certi che sia nato proprio il 16: di sicuro è stato battezzato il 17.
                  Per eseguire un’opera del genere bisogna comunque impegnare un’orchestra sinfonica importante, altrimenti si rinuncia a farne un evento mediatico.
                  “Decima di Beethoven” è il titolo un po’ ironico affibbiato alla Prima Sinfonia di Brahms quando fu eseguita per la prima volta nel 1876. Brahms aveva già 43 anni, l’idea che inevitabilmente la Sinfonia sarebbe stata paragonata ai modelli beethoveniani l’aveva indotto a ritardarne la presentazione (aveva iniziato a lavorarci 14 anni prima). Inoltre, il tema principale dell’ultimo movimento sembra proprio una parafrasi dell’Inno alla Gioia, sicché il soprannome può considerarsi abbastanza azzeccato.

Scrivi un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.