Boîte à musique

Emil von Sauer (8 ottobre 1862 - 1942): Boîte à musique (Spieluhr), studio in mi bemolle maggiore per pianoforte (1913). Oleg Maršev.


Boîte à musique

Annunci

22 pensieri su “Boîte à musique

  1. Sembra quasi la musica di un carillon (chissà che l’effetto è voluto? penso di sì). E che strano modo di suonare il pianoforte: come fa a produrre quel suono? Molto piacevole, comunque (e buongiorno!)

    • Harmonium (detto anche armonio) possibilissimo, è la risorsa economicamente vantaggiosa per le chiese sprovviste di organo. Aveva forma un po’ tozza, con una/due tastiere e due pedali rettangolari in basso al centro?

        • Il suono non è particolarmente bello, ma per sostenere voci che cantano una preghiera o per fare da sottofondo a qualche momento di meditazione va benissimo. Siccome è prodotto da ance libere, il suono ricorda un po’ quello della fisarmonica, ma un po’ meno brillante. Qui puoi ascoltare un armonio alquanto sofisticato (di solito quelli che trovi in chiesa sono più semplici) usato per eseguire la Toccata dorica di Bach:

          E’ possibile che una chiesa abbia sia l’organo sia un armonio: quest’ultimo richiede meno impegno sia nell’uso sia nella manutenzione . Inoltre, un pianista “normale” con l’armonio se la può cavare senza grandi problemi, ma per l’organo ci vuole un organista. Sicché per la routine basta l’armonio, mentre l’uso dell’organo è limitato alle occasioni importanti.

Scrivi un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.