Allegro vigoroso – I

Gerald FinziGerald Finzi (1901 - 27 settembre 1956): Concerto per clarinetto e archi (1949). Robert Plane, clarinetto; Royal Northern Sinfonia, dir. Howard Griffiths.

  1. Allegro vigoroso
  2. Adagio, ma senza rigore [7:50]
  3. Rondò: Allegro giocoso [19:34]

35 pensieri su “Allegro vigoroso – I

        • Ao’, io mio È un blog di classe, ahahah. Non ho attivato i commenti perché non ho tempo per seguirli e, anche, perché non sono molto diplomatica. In compenso, il tuo blog non si può seguire, perciò… 🙂

        • Peccato unallegro, se una persona di classe come Claudio mi segue, senza essersi mai lamentato dell’impossibilità di commentare, forse un motivo ci sarà. Anche lui (soprattutto lui) è di gran classe. E stai tranquillo, non tengo in particolar modo ai “mi piace” (tranne a quelli di Cap)

        • Lui è di classe e di cultura, e su questo non ci piove, io sono più terra terra terra terra.
          Mai chiesto a nessuno di seguire il mio blog, pochi ma qualche pirla c’è.
          Io amo commentare e confrontarmi.
          Sarà felice Claudio. La mia era una considerazione non capo di accusa, ognuno spreca il suo tempo come meglio crede.
          Felice di incontrarti in ogni caso sul blog di Claudio.

        • Ma che prendi atto, dimmi come si può seguire. Altrimenti, ogni tanto lo seguirò lo stesso. Ehi, cocco, io da te ho commentato, e…? Allora, sì, meglio che ci troviamo ogni tanto qui da Claudio, non c’è alcun problema 🙂

        • Scusa mi pare che non ci capiamo, può capitare.
          In tuo commento c’era scritto non si può seguire, ora per me vuol dire che non ti piace , capita non saresti l’unica. Se il tuo voleva dire come si fa a seguire il tu blog? con punto interrogativo chiaramente è un altra cosa.
          Ora visto che hai un blog stupendo e strutturato benissimo, pensavo che fossi pratica. Di solito sotto il mi piace dopo aver cliccato c’è scritto segui. e uno clicca.
          Se no vado io nel tuo metto segui e poi su i tuoi follower fai lo stesso, direi che facciamo così. Scusa se ho capito male.

        • Ma no, non riuscivo a trovare il modo, tecnicamente, di diventare “follower”! Riproverò facendo come dici tu, ma ci avevo pensato già stamattina è mi è parso di non trovare nulla. Ma sono un po’ rimba e certamente non pratica come potrebbe sembrare. Grazie 🙂

        • Niente da fare, unallegro, non trovo il modo (spero che tu abbia letto, qui, il mio commento di poco fa). I “mi piace” li vedo solo sotto ai singoli commenti dei post. Dalla lista dei follower non c’è l’opzione, come non c’è nelle notifiche che mi arrivano dei commenti altrui, mentre spesso c’è scritto “segui”, proprio lì. Che fare? Una bella curetta di fosforo? Speriamo di riuscirci, prima o poi!

  1. Non conoscevo (nemmeno…) questo autore. Un fortunello, direi: uno dei tanti bravi compositori che hanno avuto il cattivo gusto di morir giovani… Bello questo concerto.

Scrivi un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.