Gli dèi e gli eroi, parte 2ª: gli eroi

Jacques Offenbach (20 giugno 1819 - 1880): La belle Hélène, ouverture. Portland Youth Philharmonic Alumni Orchestra, dir. David Hattner.
Il libretto della Belle Hélène, opéra bouffe in 3 atti, è un capolavoro di Henri Meilhac e Ludovic Halévy; l’operetta andò in scena al Théâtre des Variétés il 17 dicembre 1864.

Trama. ATTO I: le donne di Sparta si apprestano a celebrare le adònie, cerimonie funebri in onore di Adone; amore è morto, piange la bellissima sposa del re Menelao, Elena: infatti al mondo non c’è più passione. Ma è giunta notizia del «concorso di bellezza» del monte Ida, e Elena chiede informazioni in proposito al «grand’àugure di Giove» Calcante: a quanto sembra, Paride ha assegnato il pomo della vittoria a Venere, che in cambio gli ha promesso l’amore della donna più bella del mondo, e non v’è dubbio che questa sia proprio la regina di Sparta. In effetti Paride è già in città, travestito da pastore; egli incontra Elena presso il tempio di Giove, ed è un coup de foudre. I re della Grecia indicono un concorso di sciarade: sempre fingendosi un umile pastore, Paride vi partecipa e lo vince, e solo quando sta per essere incoronato da Elena rivela la propria identità, suscitando la sorpresa generale («l’homme à la pomme!»). Per favorire l’incontro del principe, raggiante di gioia, con la titubante regina, Calcante annuncia la volontà di Giove: Menelao dovrà recarsi a Creta e rimanervi per un mese.
ATTO II: il mese è trascorso, ma Elena resiste ancora a Paride; la regina confessa però a Calcante di essere disposta ad approfondire la conoscenza dell’amato almeno «in sogno», e coricandosi chiede al subdolo augure di procurarle appunto quel sogno così tanto desiderato. A togliere Calcante dall’imbarazzo provvede lo stesso Paride, che poco dopo, non appena la donna s’è addormentata, s’intrufola nell’appartamento; Calcante si allontana. Non è che un sogno, sussurra il principe all’estasiata regina: un bellissimo sogno d’amore, ripete Elena lasciandosi infine cadere fra le braccia di Paride, proprio nel momento in cui rientra Menelao… Furibondo, quest’ultimo chiama a gran voce gli altri re della Grecia e li accusa di non aver vegliato sulla virtù della regina; invitato in malo modo ad andarsene, Paride si allontana lanciando una sfida: a che pro scaldarsi tanto, se gli stessi dèi sono dalla sua parte?
ATTO III: nel centro balneare di Nauplia, ove l’intera corte si trova in villeggiatura, non è facile per Elena spiegare al gelosissimo marito che tutto ciò di cui egli la rimprovera è avvenuto in un sogno. Gli altri re fanno notare a Menelao che non è prudente, da parte sua, opporsi al volere di una dea: ma egli ribatte che non cederà mai la propria moglie, e annuncia che per risolvere la questione ha scritto a Citera chiedendo aiuto al grand’augure di Venere. Questi giunge infatti a bordo di una galera, canta una tirolese e sùbito dopo annuncia il volere della dea: Elena si recherà con lui a Citera, ove sacrificherà cento giovenche bianche; Menelao, più che soddisfatto, impone alla riluttante regina di partire. Avviene dunque l’imbarco per Citera; ma l’augure non è altri che Paride: mentre la nave si allontana, egli si toglie il travestimento e insolentisce Menelao. La guerra di Troia si farà.


Paride
Paride sul frontespizio


Finale dell’operetta: la tyrolienne di Paride e l’imbarco per Citera (visibile solo su Youtube).

Le culte de Vénus est un culte joyeux :
Je suis gai, soyez gais, il le faut, je le veux!


Jahyer e Darjou
Oreste, Paride, Elena e Calcante visti da Octave-Édouard-Jean Jahyer e Henri-Alfred Darjou (1864)

Annunci

6 pensieri su “Gli dèi e gli eroi, parte 2ª: gli eroi

Scrivi un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.