Quei dolci rai

Giulio Caccini, detto Giulio Romano (c1550 – 10 dicembre 1618): Udite, amanti, aria VI dalle Nuove musiche (1601); testo di Ottavio Rinuccini. Marco Beasley, voce; ens. Accordone, dir. Guido Morini.

Udite, udite, amanti,
Udite, o fere erranti,
O cielo, o stelle,
O luna, o sole,
Donn’e donzelle,
Le mie parole!
E s’a ragion mi doglio
Piangete al mio cordoglio!

La bella donna mia,
Già si cortese e pia,
Non so perché,
So ben che mai
Non volge a me
Quei dolci rai;
Et io pur vivo e spiro:
Sentite che martiro!

Care, amorose stelle,
Voi pur cortesi e belle,
Con dolci sguardi
Tenest’in vita
Da mille dardi
L’alma ferita,
Et or più non vi miro:
Sentite che martiro!

Ahimé che tristo e solo,
Sol io sento ‘l mio duolo;
L’alma lo sente,
Sentelo ‘l core,
E lo consente
Ingiusto amore;
Amor se ‘l vede ‘l tace,
Et ha pur arco e face.


Le nuove musiche

Annunci

6 pensieri su “Quei dolci rai

    • L’ensemble Accordone è un gruppo specializzato nell’esecuzione di musica del passato: utilizzano strumenti antichi, oppure copie di strumenti antichi realizzate da costruttori moderni; inoltre studiano i trattati scritti negli stessi anni in cui fu composta la musica, cercando di rispettare le consuetudini dei musicisti di allora, ossia quella che viene chiamata la prassi esecutiva dell’epoca. Ai tempi di Giulio Caccini il pianoforte non era ancora stato inventato, mentre i piatti venivano utilizzati solo dai corpi musicali dell’esercito ottomano (le bande dei giannizzeri): la loro introduzione nell’organico delle orchestre europee risale a oltre un secolo dopo. Perciò piatti e pianoforte non sono usati nell’esecuzione di questo brano. I membri del gruppo Accordone usano vari strumenti della famiglia delle viole e di quella dei liuti, e inoltre il clavicembalo, lo strumento a tastiera più usato prima che fosse inventato il pianoforte.
      Se vuoi ulteriori chiarimenti non hai che da chiedere, ti risponderò volentieri 🙂

Scrivi un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.