Chi vol che m’innamori

Claudio Monteverdi (1567 – 1643): Chi vol che m’innamori, madrigale spirituale a 3 voci, 2 violini e basso continuo su testo di Angelo Grillo; pubblicato in Selva morale e spirituale (1640). Les Arts Florissants, dir. William Christie.

Chi vol che m’innamori,
mi dica almen di che!
Se d’animati fiori
un fior, e che cos’è?
Se de bell’occhi ardenti
ah, che sian tosto spenti!
La morte, ohimè, m’uccide
il tempo tutto frange
oggi, oggi si ride
e poi, doman, si piange.

Se vol ch’un aureo crine
mi leghi, e che sarà
se di gelate brine,
quel or si spargerà?
La neve d’un bel seno,
ah, vien qual neve meno!
La morte, ohimè, produce
terror, ch’el cor m’ingombra.
oggi, oggi siam luce
e poi domani ombra.

Dovrò pressar tesori,
se nudo io morirò?
E ricercar gli onori
che presto lascerò?
In che fondar mia speme,
se giungon l’ore estreme?
Che male, ohimè, si pasce
di vanitade il core!
oggi, oggi si nasce
e poi domani si muore!


MonteverdiMonteverdi 450

Annunci

4 pensieri su “Chi vol che m’innamori

  1. Monteverdi è divino davvero.
    Molto profondi i versi di Angelo Grillo.
    Grandissima l’ interpretazione di Les Arts Florissants.
    Da ammirare anche i quadri di Guido Reni.

    Grazie, Claudio caro, per questa meraviglia.
    🙂
    gb

    Mi piace

Scrivi un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.