La superstizione porta sfortuna (per Giuliana)


Il pianista, matematico, filosofo, scrittore e prestigiatore statunitense Raymond Smullyan (1919-2017) esegue il Preludio e Fuga in la minore BWV 543 di Johann Sebastian Bach nella trascrizione per pianoforte di Franz Liszt.
Smullyan, che all’epoca di questa interpretazione aveva all’incirca 88 anni, è l’autore del pensiero che dà il titolo al presente articolo; la frase era piaciuta molto anche a Umberto Eco, il quale la menzionò nel Pendolo di Foucault.


Bach-Liszt BWV 543
Questo articolo è dedicato a Giuliana, che non è superstiziosa.

Annunci

4 pensieri su “La superstizione porta sfortuna (per Giuliana)

  1. io non sono mai stata superstiziosa, ma vivere fino a quell’eta’ non mi attira molto, tranne ad avere la certezza di una buona lucidita’ mentale e di non essere un peso per nessuno. Comunque grazie del pensiero che apprezzo molto molto molto 😊

    Liked by 1 persona

Scrivi un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...