Notizie buone

il Battaglia e la Crusca

Convegno nazionale
La Crusca torna al vocabolario
La lessicografia dinamica dell’italiano post-unitario

11-12 settembre 2017
Firenze, Accademia della Crusca

La Crusca ha avviato, come progetto strategico di lunga durata, la realizzazione di un vocabolario on line dell’italiano post-unitario, integralmente basato su corpus. Il corpus su cui si fonderà la nuova impresa lessicografica sarà in gran parte quello costituito con la collaborazione di otto università unite nel progetto del «Corpus di riferimento per un Nuovo Vocabolario dell’Italiano moderno e contemporaneo». Il nuovo vocabolario si prospetta come “Vocabolario dinamico dell’italiano moderno” (VoDIM). Le novità che lo caratterizzeranno saranno molte, a cominciare dal taglio cronologico (post 1861: l’italiano moderno, dunque) e dalla “dinamicità”, che si tradurrà nella forma di interrogazione telematica su corpus variabile nel suo bilanciamento (come spiegheremo qui di seguito). La scelta della fase storica, che comincia con l’Unità politica della nazione, si giustifica per ragioni extralinguistiche: infatti lo Stato unitario ha cambiato radicalmente le condizioni d’uso della lingua italiana rispetto ai secoli precedenti. Il nuovo vocabolario è progettato per essere collocato in Rete, in libera consultazione, e utilizzerà strumenti informatici tali da superare il problema del bilanciamento, così come è inteso tradizionalmente. Infatti, oltre alla consultazione con bilanciamento standard, ad esempio simile a quello del tedesco “Digitales Wörterbuch der deutschen Sprache” (che è stato il modello iniziale), sarà possibile la consultazione “a corpus variabile”, cioè composta e selezionata a discrezione dell’utente. Il “vocabolario dinamico” potrà dunque variare a ogni consultazione il lemmario e gli esempi selezionati dalla ricerca dell’utente, lasciando all’utente medesimo la scelta in base alle sue curiosità e alle esigenze del momento. Le “combinazioni lessicali” (o collocazioni), che oggi interessano molto i lessicografi, saranno ovviamente selezionate con l’aiuto delle co-occorrenze statistiche, cioè con il contributo dell’analisi computazionale. Si prevede di introdurre la datazione delle singole accezioni che, a parte la presenza in qualche dizionario etimologico (a lemmario ridotto come il DELI, o ampio, ma ancora in corso di lavorazione, come il LEI), rappresenta una novità per i dizionari storici e dell’uso. Il convegno […] è dunque l’importante avvio pubblico della nuova iniziativa dell’Accademia della Crusca, la quale, in questo modo, ribadisce la propria antica vocazione lessicografica.

Nel corso del Convegno sarà firmato un importante accordo con la casa editrice Utet Grandi Opere, relativo all’utilizzazione da parte dell’Accademia della Crusca del grande dizionario Battaglia, pubblicato dalla casa editrice torinese tra il 1961 e il 2002.

[dal sito dell’Accademia della Crusca]

Annunci

2 pensieri su “Notizie buone

Scrivi un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...