Tre Movimenti x 2

Jehan Alain (1911 - 20 giugno 1940): Trois Mouvements pour flûte et piano JA 74 (1934-35). Daniela Dottori, flauto; Luca Moscardi, piano.

  1. Andante
  2. Allegro con grazia [1:39]
  3. Allegro vivace [3:00]

La medesima composizione trascritta per flauto e organo da Marie-Claire Alain (1975). Sofija Lubjanceva, flauto; Il’ja Kudrjavcev, organo.

  1. Andante
  2. Allegro con grazia [1:44]
  3. Allegro vivace [3:46]

12 pensieri su “Tre Movimenti x 2

  1. Quanto amo la musica “speciale” di Jehan Alain, importante compositore della sua generazione morto troppo presto.
    Interpretazione ottima di Daniela Dottori e Luca Moscardi.
    Video notevole.
    Grande anche la trascrizione di Marie-Claire Alain, sorella di Jehan.
    Bravi molto gli interpreti.

    Piacere vivo per me è stato ascoltare queste musiche da te scelte, Claudio.
    Grazie. 🙂
    gb

    Piace a 1 persona

  2. Sublime musica. Interessante autore, questo Jehan Alain, peccato morto così giovane. C’è un qualcosa di indefinito nella musica classica francese (ma anche nella canzone francese), come una lieve mestizia che si cinge di mistero.

    Mi ricordo un francese che mi disse: “I francesi sono simili agli italiani, solo appena un po’ più tristi”. La frase mi colpì e ho sempre attribuito questa ‘differenza’ al clima più cupo (a parte il Midi) e alla latinità nordica di questo affascinante popolo.

    Piace a 1 persona

    • Caduto presso Naumur combattendo i tedeschi. Dicono che si fosse comportato da eroe, meritando l’onore delle armi da parte dei soldati della Wehrmacht. In quei giorni stava lavorando all’orchestrazione della sua opera più ambiziosa, le Trois Danses per organo; portava sempre con sé la partitura, per proseguire l’opera in ogni ritaglio di tempo: quando fu ucciso, il vento la disperse nella campagna del Maine. Tempo dopo, i suoi familiari si recarono in zona per cercare di recuperarli, ma invano; alcuni ragazzi, figli di contadini, dissero che in effetti avevano trovato nei campi diversi fogli di carta spessa con piccoli strani segni neri: li avevano usati per giocare.

      "Mi piace"

Scrivi un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.