Sonata per violoncello e pianoforte


Sandro Fuga (26 novembre 1906 – 1994): Sonata n. 1 per violoncello e pianoforte (1936). Massimo Macrì, violoncello; Giacomo Fuga, pianoforte.

I. Calmo sereno
II. Grave e sostenuto [10:51]
III. Vivace, rapsodico, con spirito [19:07]


Sandro Fuga

Annunci

10 pensieri su “Sonata per violoncello e pianoforte

  1. il violoncello!
    Uno strumento che mi piace da morire!
    Sarà la sua malinconia? La sconsolata, struggente desolazione?
    Ma si riesce a suonare qualcosa di veramente allegro col violoncello?
    O c’è sempre, in sottofondo, la consapevolezza che tanto… c’è poco da essere allegri?

    bah, stamattina sono in vena di chiacchiere 🙂
    Buongiorno Cla’!

  2. Incredibile Rostropovich!

    Il “dialogo” tra violoncello e pianoforte è molto sentito da me.
    Ho apprezzato molto la Sonata di Sandro Fuga.

    Claudio, grazie.
    Buon pomeriggio
    gb

    • Bravissimi Massimo Macrì e Giacomo Fuga che riescono a trametterci così tanto dal violoncello e dal pianoforte.
      Che piacere vivo è sempre ascoltare questa Sonata!
      🙂
      gb

Scrivi un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.