Giorni oscuri, dogliose notti

Luca Marenzio (18 ottobre 1553 o 1554 - 1599): Crudel, acerba, inexorabil Morte (dal Nono Libro de madrigali a cinque voci, 1599), testo di Francesco Petrarca (Canzoniere CCCXXXII, 7-12). La Venexiana.

Crudel, acerba, inexorabil Morte,
Cagion mi dài di mai non esser lieto,
Ma di menar tutta mia vita in pianto,
E i giorni oscuri et le dogliose notti.
I mei gravi sospir’ non vanno in rime,
E ’l mio duro martir vince ogni stile.


Marenzio, Crudele acerba

Annunci

3 pensieri su “Giorni oscuri, dogliose notti

  1. Oh, superbo.
    Queste voci… queste voci…
    L’ensemble La Venexiana ha una sensibilità musicale rara.

    L’ascolto di “questa tua scelta” fa bene anche alla mia influenza questa notte. 🙂
    Grazie, Claudio.
    Buona domenica.
    gb

Scrivi un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.