Giorni oscuri, dogliose notti

Luca Marenzio (18 ottobre 1553 o 1554 - 1599): Crudel, acerba, inexorabil Morte (dal Nono Libro de madrigali a cinque voci, 1599), testo di Francesco Petrarca (Canzoniere CCCXXXII, 7-12). La Venexiana.

Crudel, acerba, inexorabil Morte,
Cagion mi dài di mai non esser lieto,
Ma di menar tutta mia vita in pianto,
E i giorni oscuri et le dogliose notti.
I mei gravi sospir’ non vanno in rime,
E ’l mio duro martir vince ogni stile.


Marenzio, Crudele acerba

Annunci