Tema (e variazioni) per un giorno di gloria

Giovanni Battista Viotti (12 maggio 1755-1824): Tema e variazioni in do maggiore (1781). Camerata Ducale, dir. e solista Guido Rimonda.
Pare, ma non è certo, che questa composizione abbia poi ispirato Claude-Joseph Rouget de Lisle 😉


drapeaux

Annunci

8 pensieri su “Tema (e variazioni) per un giorno di gloria

  1. Chi l’avrebbe detto! Perdonami l’ignoranza: amo la musica ma non la conosco molto, né, senza il blog di Mozart minore, avrei mai visto questo to articolo. Divertente sarebbe capire come sia arrivata nelle mani di Rouget de l’Isle, che mi pare incredibile abbia scritto a memoria sulla base di una musica che circolava. Oppure era anche lui un musicista oltre che un poeta? Vedi quante cose non so!

    Liked by 1 persona

    • La composizione della Marsigliese è tradizionalmente attribuita a Claude-Joseph Rouget, detto Rouget de Lisle, un ufficiale del genio dell’esercito francese, poeta e autore drammatico, nato nel 1760 a Lons-le-Saunier (Giura) e morto nel 1836 a Choisy-le-Roi (Val-de-Marne). Il brano era originariamente intitolato Chant de guerre pour l’armée du Rhin, ma fu ribattezzato con il nome attuale quando i parigini lo udirono cantare dai fédérés (volontari della guardia nazionale) marsigliesi al loro trionfale ingresso nella capitale il 30 luglio 1792. A differenza di quanto aveva fatto pubblicando altri suoi inni, Rouget de Lisle non firmò la composizione: il che fece subito nascere il dubbio che non ne fosse il vero autore. Del resto, il suo amico André Grétry ironizzò sul fatto che la Marsigliese potesse essere stata composta «da un dilettante privo di gusto che ignora gli accordi».
      Difficile dire come, dove e perché Rouget de Lisle avesse conosciuto la composizione di Viotti; ma non bisogna dimenticare che dieci anni prima quest’ultimo si era stabilito a Parigi, dove aveva tenuto numerosi e apprezzatissimi concerti pubblici, e nel 1784 era entrato al servizio di Maria Antonietta a Versailles.
      Da rilevare che gli autori della voce sulla Marsigliese nella versione francese di Wikipedia si ostinano a ignorare il lavoro di Viotti, nemmeno menzionato. Amo la Francia e apprezzo i francesi, ma devo ammettere che il loro sciovinismo a volte è davvero irritante 🙂

      Liked by 1 persona

      • E’ un po’ imbarazzante, davvero! Avrei parecchi aneddoti in proposito, ma ne ricordo uno in particolare, durante una cena a Parigi, negli anni ’90, a casa di amici che avevano invitato alcuni professori sorboniani letteralmente caduti dalle nuvole a sentire gli esiti dell’assedio di Torino del 1706 e la rotta delle truppe di Luigi XIV. Esclamazione unanime: “Ce n’est pas possible!”.
        Anch’io amo e adoro Francia e francesi, ma va detto che il loro sciovinismo è eccessivo, a volte! Grazie : )

        Liked by 1 persona

        • Bisogna dire che il Re Sole era molto meno ottuso dei suoi discendenti, e la sera dopo la disfatta, il 7 settembre 1706, riconobbe il valore degli avversari. Sembra che, in particolare, abbia espresso ammirazione per l’ardimento dimostrato da un distaccamento di truppe sabaude proveniente da Castagneto Po, un paese sito sulla collina torinese esterna, vicino a Chivasso. Per questo motivo, a Castagneto, nel 1956, 250enario della battaglia, fu eretto un cippo commemorativo. Alla cerimonia prese parte mio padre, medico condotto di Castagneto, che l’aveva organizzata insieme con il sindaco e il pievano. Io ero nato pochi mesi prima 🙂
          Per concludere, ricordo che a Castagneto Po si trova il castello che fu di proprietà della famiglia di Carla Bruni, la quale ultima – com’è noto – è stata first lady di Francia. Tutto si tiene 🙂

          Liked by 1 persona

          • Tutto, proprio tutto. Luigi XIV era un genio, non ho dubbi, ma certo l’idea della “grandeur” francese era già nella sua politica e nelle sue guerre. Napoleone ha in seguito completato l’opera! 🙂
            Il fatto è che né il povero Viotti, con De L’Isle né il povero Teleman con De André potranno mai reclamare i diritti d’ autore!

            Liked by 1 persona

Scrivi un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...