Changing rainbows

Changing rainbows

La strip riproposta oggi dal sito dedicato ai Peanuts di Charles M. Schulz, apparsa per la prima volta il 12 marzo 1968, contiene una spassosa allusione (spassosa in quanto la citazione di Lucy è errata) a una espressione idiomatica inglese che ha fra l’altro ispirato una nota canzone di music hall, I’m Always Chasing Rainbows.

I'm Always Chasing Rainbows

Pubblicato nel 1918 come opera di Joseph McCarthy (testo) e Harry Carroll (musica), questo brano presenta qualche motivo di interesse per noi musicofili (o musicomani) in quanto è la prima canzone di Tin Pan Alley che sia stata composta utilizzando una melodia presa in prestito dal repertorio “classico”: si tratta del tema della sezione centrale (Moderato cantabile) della Fantaisie-impromptu in do diesis minore op. posth. 66 di Fryderyk Chopin.
Ecco I’m Always Chasing Rainbows cantata da Judy Garland nel film Le fanciulle delle follie (Zigfield Girl, 1941, regia di Robert Z. Leonard):


Artur Rubinstein per Chopin:


Tornando ai Peanuts, bisogna dire che l’impresa di rendere in italiano lo svarione di Lucy è tutt’altro che facile. Qui il traduttore se l’è cavata molto bene, facendo ricorso a un modo di dire ispirato dal capolavoro di Cervantes:

Budini a vento

Aa


Michael van der Aa (10 marzo 1970): Up-close per violoncello, archi, colonna sonora e film (2010). Sol Gabetta, violoncello; Amsterdam Sinfonietta. L’attrice nel filmato è Vakil Eelman.