Balletto egiziano

Alexandre LuiginiAlexandre Luigini (1850-1906): Ballet égyptien op. 12 (1ª rappresentazione: Lione, Grand Théâtre, 13 gennaio 1875).

Annunci

11 pensieri su “Balletto egiziano

    • Non è il tipo di musica che frequenterei, se non avessi una sorella danzatrice e coreografa 🙂
      Il mio primo… incontro con il Ballet égyptien di Luigini risale però al 1970. Durante un viaggio a New York mio padre aveva acquistato una raccolta a stampa di composizioni per pianoforte contenente pezzi di varia origine e natura, tra i quali una trascrizione dell’Andante sostenuto (n. 3): un brano, per me, di una melensaggine quasi insopportabile, ma che piaceva molto – me ne accorsi assai presto – a quasi tutte le ragazze cui mi capitava di suonarlo… 😀

      Mi piace

    • Cara Gelso, ciò che rivela a te resta a me precluso. Non riesco a capire cosa c’entri tutto ciò con l’Egitto… che alluda alla campagna napoleonica??
      Bacioni 🙂

      Mi piace

      • No, allude piuttosto al… Canale di Suez: il balletto di Luigini venne eseguito nel corso del II atto dell’Aida in una rappresentazione lionese del 1886 🙂
        Nella seconda metà dell’Ottocento giunse al culmine, in Europa, il gusto per l’esotico – cascami del Romanticismo. Si pensava che la vita nel mondo esotico, e specialmente in quello orientale, fosse particolarmente intensa e voluttuosa, donde un acuto interesse per le civiltà lontane. In campo artistico e letterario l’esotismo ha dato origine a numerose correnti e capolavori. Il balletto di Luigini capolavoro non è, ma testimonia lo spirito del tempo.

        Mi piace

        • ah, ehm, sì… l’orientalismo. La passione per ciò che venne genericamente individuato come “oriente” si scatenò sulla scia della campagne napoleoniche in egitto – per quel che ne so (che non è molto) – perciò ho pensato a quelle. Del resto non ci ho sentito neppure una nota vagamente arabeggiante: in me evoca Spagna e marce militari. Ecco perchè alle ragazze piace il 3 movimento. Piaceva? Piacerà ancora…
          🙂

          Mi piace

          • In realtà gli europei hanno sempre nutrito uno spiccato interesse per l’Oriente: i viaggi di Marco Polo prima e di Colombo poi nascono da lì – per non parlare di Alessandro Magno. Per rimanere in campo musicale, le «turcherie» erano già di moda decenni prima della spedizione di Napoleone in Egitto; l’opéra-ballet di Rameau Les Indes galantes è del 1735. E si potrebbe continuare 🙂

            Liked by 1 persona

      • Cara RosaVelata,
        ti ha risposto, al posto mio, splendidamente Claudio, il nostro caro Claudio!
        “Il balletto di Luigini capolavoro non è, ma testimonia lo spirito del tempo.”
        Un sorriso per te
        gb

        Mi piace

Scrivi un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...