Il liuto inglese


1. John Dowland (1563-1626): The Earl of Essex Galliard
2. Baruch Bulman (sec. XVI-XVII): Pavan [a 1:48]
3. Francis Cutting (c1550-1595/96): Variazioni su Greensleeves [a 6:25]
4. Thomas Morley (1557/58-1602): Pavan [a 8:42]
5. Anthony Holborne (c1545-1602): Galliard [a 11:55]

Konrad Ragossnig, liuto.


Annunci

10 pensieri su “Il liuto inglese

  1. Oh, Claudio, tu mi fai sempre sognare!
    Ed io sogno.
    Mi trasporti da un’epoca all’altra.
    Mi fai compiere viaggi splendidi, in luoghi diversi.
    Adoro questa musica. La adoro, sì.:-)
    Con tutta me stessa.
    Amo il suono del liuto.
    Grande Ragossnig.

    Grazie, Claudio.
    Ti sorrido
    Tu mi stai donando molto davvero.
    gb
    Buon sabato.

  2. In cosa si differenzia questo liuto dall’italiano?
    Ora ti evidenzio…con il mio passato da anglista scelgo questo post per rappresentare la bellezza del tuo blog.

    • Grazie, sono molto onorato, soprattutto perché il tuo è l’apprezzamento di un’anglista 😉
      Non ci sono differenze sostanziali fra i liuti costruiti nelle isole britanniche e quelli del Continente: tutti discendono dall’antico ‘ud arabo e si sono diffusi in Europa a partire dalla Spagna. Con il titolo Il liuto inglese mi riferisco non allo strumento in sé bensì alla scuola liutistica rinascimentale inglese, che ha avuto fra i suoi maggiori rappresentanti i musicisti qui sopra elencati. John Dowland ne è stato senza dubbio il principale esponente.

Scrivi un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.