Patrizia Kwella

Georg Friedrich Händel (1685 - 1759): «Blessed is the people, O Lord, that can rejoice in thee», dall’anthem My song shall be alway HWV 252 (Salmo 89; c1717). Patrizia Kwella, soprano; The Sixteen, dir. Harry Christophers.

Johann Sebastian Bach (1685 - 1750): «Et exultavit spiritus meus», dal Magnificat in re maggiore BWV 243 (1723-33). English Baroque Soloists, dir. John Eliot Gardiner.

Il papà, polacco, e la mamma, veneziana, non avevano mostrato alcuna particolare inclinazione per la musica, ciononostante Patrizia Kwella ha iniziato a studiare musica e canto in tenera età; secondo me ha una voce fantastica. Se Händel e Bach non bastano a convincervi, commuovetevi con me ascoltandola interpretare a solo una canzone tradizionale scozzese, The Broom of the Cowdenknowes:


Un pensiero su “Patrizia Kwella

  1. Che voce incredibile ha Patrizia Kwella.
    Sì, riesce a lasciarmi stupita!

    Tu, Claudio sai scegliere musiche che mi fanno… giungere in un mondo nel quale vorrei rimanere sempre.

    Grazie.
    Grazie di cuore.
    gb

    "Mi piace"

Scrivi un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.