Cose antidiluviane

Dai ripostigli polverosi,
dagli scaffali cadenti…
…sono saltate fuori alcune piccole cose vecchissime di cui avevo perso le tracce.

Quella che segue è una “voce” che avevo pensato di inserire nel Lessico del Dizionario di musica della Utet (DEUMM), ma all’ultimo minuto decisi a malincuore di non pubblicarla, sopprimendola in bozze. Nella sua prima stesura era stata redatta da un collega famoso, che non so se gradirebbe essere qui citato… Certo, è un po’ datata, ma penso che sia tuttora capace di suscitare un sorriso 🙂

Bidone (anche B. di Mirafiori. Fr. bidon frappé; ted. Schlagkanister). Idiofono metallico a percussione in uso presso alcune popolazioni dell’Italia nord-occidentale. Di forma cilindrica o fatto a parallelepipedo, come l’antico side drum è portato a armacollo o a bandoliera; risulta costruito con un recipiente petrolifero, in genere vuoto, e si suona con speciali mazzuoli piatti (chiavi), di ferro, con testa a mezzaluna, di probabile origine anglosassone. Secondo l’antica prassi del pipe and tabor, è spesso abbinato a un piccolo aerofono (Ohnehandflöte, SachsL) d’intonazione acuta, suonato dallo stesso esecutore. L’uso del B. è attestato quasi esclusivamente in occasione di particolari solennità, durante processioni rituali che si svolgono in aree periferiche urbane, in prossimità di falansterii e stabilimenti industriali. Può essere suonato singolarmente oppure in coppia, ma spesso in complessi più ampi, in cui ciascuno strumento, contrassegnato con una lettera, concorre a formare vocaboli di oscura etimologia — FIOM, FLM, UNIDAL e simili — forse con valenza apotropaica. Si sono potuti riscontrare complessi comprendenti fino a 16 esemplari, formanti locuzioni come AGNELLI ALLE PRESSE, verisimilmente di significato sacrificale.

BIBL.: V. I. Lenin (pseud. di B. Porenovskij), L’anello debole della catena, ossia Bidoni e bischeri nella lotta rivoluzionaria dello spontaneismo in musica, Roma, 1978; A. Lanza-Bufalini, Sinestetica programmata I: Il B., sintassi e simprassi, Torino, 1978; C. M. Camoscio, Canti di protesta nel Medioevo industriale, ivi, 1979.

Smiley

Annunci

Un pensiero su “Cose antidiluviane

  1. Che peccato che non sia stata pubblicata questa “voce”!
    Desta un sorriso anche ora! Certamente!

    “AGNELLI ALLE PRESSE” ❤

    Ho letto tutto con grande piacere
    gb

    Mi piace

Scrivi un commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...